Accordo stato regioni 2016 RSPP

Click here to load reader

  • date post

    12-Apr-2017
  • Category

    Education

  • view

    110
  • download

    3

Embed Size (px)

Transcript of Accordo stato regioni 2016 RSPP

Piattaforma E-learningPresentazione diInfotelSistemi

1

La necessit per le organizzazioni di sviluppare e mantenere risorse umane aggiornate e competitive, necessita di sistemi di formazione continua Necessit della formazione

E-learning

Questa situazione ha sempre trovato un limite nelle tradizionali metodologie applicative della formazione per:Costi di spostamento e di soggiornoCosti diretti per l'acquisto dei corsi ed, eventualmente, della loro organizzazione/personalizzazioneCosti indiretti in termini di assenza dal lavoro

E-learning

Costi di utilizzo operativo di quanto appreso, considerando i diversi tempi che diversi percorsi formativi possono richiedereCosti di sincronicit, per l'individuazione di tempi che incontrino l'accordo di tutti i partecipantiProvvisoriet della risorsa umana rispetto all'organizzazione, che, in ultima analisi, la prima beneficiaria diretta della formazione, ma che in qualunque momento potrebbe lasciare l'azienda

E-learning

Le tecnologie della comunicazione in rete, ed in particolare dell'e-learning e della FaD (Formazione a Distanza) possono migliorare l'utilizzo della formazione e ridurne alcuni costiUn pi agevole e flessibile accesso alla formazione , infatti, il beneficio chiave offerto dall'e-learning

E-learning

D. Lgs. n. 81, 9 aprile 2008, artt. 32 e 37Accordo Stato-Regioni 21/12/2011 e Accordo Stato-Regioni 07/07/2016RSPP 2016Il nuovo Accordo Stato-Regioni 07/07/2016RSPP 2016

Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione costituisce per il Datore di lavoro il riferimento per la valutazione, la programmazione e la consulenza in materia di salute e sicurezza sul lavoro.Compito specifico del R.S.P.P. consiste nella individuazione dei fattori di rischio, valutazione dei rischi, elaborazione e individuazione delle misure di protezione e prevenzione, elaborazione delle procedure di sicurezza delle varie attivit aziendali, proposizione di programmi di informazione e formazione(Art. 33 del D.Lgs. 81/2008).RSPP COMPITI

Ulteriori titoli di esonero

Requisiti dei docenti uniformati al D.I. 06/03/2013

Numero massimo partecipanti 35

Indicazioni metodologiche in aula

Ampliamento utilizzo e-learning

Nuova articolazione dei percorsi formativi RSPP e ASPP

Definizione criteri di valutazione

Riconoscimento formazione pregressa

Modalit di aggiornamento

Esoneri per contenuti analoghiLe principali novit dellAccordo Stato-Regioni 07/07/2016:LAccordo entrato in vigore il 3 settembre 2016

LAccordo entrato in vigore il 3 settembre 2016Ai soggetti formatori ope legis si aggiungono quelli definiti dallAccordo.Una novit fondamentale riguarda gli Enti Bilaterali.

Specifiche

Specifiche per associazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori e gli organismi paritetici.

Definizione organismi paritetici: organismi costituiti a iniziativa di una o pi associazioni dei datori e dei prestatori di lavoro comparativamente pi rappresentative sul piano nazionale, [] art. 2, comma 1, lettera ee) del d.lgs. n. 81/2008.Le principali novit dellAccordo Stato-Regioni 07/07/2016:

Docente Formatore Qualificatodeve essere in possesso dei requisiti previsti dal Decreto Interministeriale 6 marzo 2013Il possesso dei requisiti obbligatorio per i docenti dei corsi per RSPP-ASPP.

Obbligo dei requisiti per tutti i corsi previsti dal D.Lgs. 81/2008In tutti i corsi obbligatori di formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro, fatti salvi quelli nei quali i requisiti dei docenti siano gi previsti da norme specifiche, i docenti devono essere in possesso dei requisiti previsti dal decreto 6 marzo 2013.Viene colmata una lacuna in quanto il Decreto prevedeva i requisiti solo per i formatori dei corsi per lavoratori e datori di lavoroLe principali novit dellAccordo Stato-Regioni 07/07/2016:

48 ore + specializzazioniIl percorso formativo strutturato in tre moduli: A, B e CLa struttura la medesima dellAccordo precedente, ma cambiano i contenuti!Modulo A28 ore24 oreModulo CModulo BASPPRSPPASPPRSPPRSPPNuovo percorso formativo per RSPP e ASPP

11

Modulo BModulo comune della durata di 48 ore per quasi tutti i settori produttivi, eccetto:

Articolazione, obiettivi del percorso formativoMODULORIFERIMENTO CODICE SETTORI ATECO 2007 LETTERA - DESCRIZIONE MACRO CATEGORIADURATAModulo B-SP1Agricoltura - PescaA - Agricoltura, Silvicoltura e Pesca12 oreModulo B-SP2Cave - CostruzioniB - Estrazioni di minerali da cave e miniereF Costruzioni16 oreModulo B-SP3Sanit residenziale86.1 - Servizi ospedalieri e 87 - Servizi di assistenza sociale residenziale)12 oreModulo B-SP4Chimico - Petrolchimico19 - Fabbricazione di coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio e 20 - Fabbricazione di prodotti chimici)16 ore

12

Formazione PregressaRSPP e ASPP formati secondo laccordo Stato-Regioni del 26.01.2006 Se NON cambiano settore produttivo e continuano ad operare esclusivamente allinterno di essoNON dovranno integrare il proprio percorso formativo per adeguarsi alle previsioni del nuovo accordo.

Riconoscimento CreditoIn caso di passaggio ad un altro settore produttivo sono previste ore integrative per il riconoscimento dei crediti:

Accordo stato-regioni del 26.01.2006CORSO FREQUENTATOCREDITO RICONOSCIUTO SUL PRESENTE ACCORDO STATO-REGIONIModulo B ComuneModulo B SpecialisticoModulo B1 36 oreTOTALECredito totale per SP1Modulo B2 36 oreTOTALECredito totale per SP1Modulo B3 60 oreTOTALECredito totale per SP2Modulo B4 48 oreTOTALE-Modulo B5 68 oreTOTALECredito totale per SP4Modulo B6 24 ore--Modulo B7 60 oreTOTALECredito totale per SP3Modulo B8 24 ore--Modulo B9 12 ore--

Modulo B-SP1Agricoltura Pesca

Modulo B-SP2Cave Costruzioni

Modulo B-SP3Sanit residenziale

Modulo B-SP4Chimico - Petrolchimico

14

AggiornamentoValgono come aggiornamenti RSPP e ASPP:convegni o seminari: NON pi del 50% del totale orario (10 ore per ASPP, 20 ore per RSPP)corsi come formatore per la sicurezza sul lavoro, ai sensi del decreto interministeriale 6.03.2013 corsi coordinatore per la sicurezza, ai sensi dellallegato XIV del d.lgs. n. 81/2008.

Requisiti per le-learning

Requisiti e specifiche di carattere organizzativoEssere soggetto previsto al punto 2;Essere dotato di ambienti e struttura organizzativa idonei alla gestione dei processi formativi in modalit e-learning, della piattaforma tecnologica e del monitoraggio continuo del processoGarantire la disponibilit dei profili di competenze: responsabile del corso, tutor di contenuto, tutor di processo, sviluppatore;Garantire la disponibilit help tecnico e didattico.

Requisiti e specifiche di carattere tecnicoIn grado di monitorare e di certificare:Lo svolgimento ed il completamento delle attivit didattiche di ciascun utente;La partecipazione attiva del discente;La tracciabilit di ogni attivit svolta durante il collegamento al sistema e la durata;La tracciabilit dellutilizzo anche delle singole unit didattiche strutturate in Learning Objects (LO);La regolarit e la progressivit di utilizzo del sistema da parte dellutente;Le modalit ed il superamento delle valutazioni di apprendimento intermedie e finale realizzabili anche in modalit e-learning.

Requisiti e specifiche di carattere tecnicoOgni corso o modulo dovr essere realizzato in conformit allo standard internazionale SCORM (Shareable Content Object Reference Model) (Modello di riferimento per gli oggetti di contenuto condivisibile) o eventuale sistema equivalente, al fine di garantire il tracciamento della fruizione degli oggetti didattici (Learning Objects) nella piattaforma LMS utilizzata.

Profili di competenze per la gestione didattica e tecnicaRESPONSABILE/COORDINATORE SCIENTIFICO DEL CORSO: cura larticolazione del corso e la strutturazione dei contenuti. In possesso dei requisiti richiesti per formatori/docenti dal decreto interministeriale del 6.03.2013 MENTOR/TUTOR DI CONTENUTO: in possesso dei requisiti dal decreto interministeriale del 2013, fornisce chiarimenti ed approfondimenti ed integrazioni TUTOR DI PROCESSO: gestisce le attivit relative alla piattaforma, alle dinamiche di interazione monitorando e valutando lefficacia delle soluzioni adottate per la fruizione dei contenuti.SVILUPPATORE DELLA PIATTAFORMA: ha il compito di sviluppare il progetto formativo nellambito della piattaforma usata

DocumentazioneDocumento progettuale in cui ci siano:Il programma del corsoLe modalit di erogazione;I nomi dei profili e docenti;Scheda tecnica con caratteristiche della piattaforma usata, le risorse/specifiche necessarieLe modalit di iscrizione e di profilazioneLe eventuali competenze di ingressoIl tempo di disponibilit minima e massima Le modalit di verifica dellapprendimento

E-learning per formazione specifica art 37Per la formazione rischio basso possibile ricorrere alle-learning anche per la specificaFormazione specifica per lavoratori deve essere riferita alleffettiva mansione svolta dal lavoratore (rispetto a quanto emerso dalla valutazione dei rischi)

InfotelSistemi www.infotelsistemi.com www.sgslweb.it

Albanese Pellegrino