· PDF fileRientrate in voi stessi, come fece il figliol prodigo che riconobbe di aver peccato...

Click here to load reader

  • date post

    21-Nov-2018
  • Category

    Documents

  • view

    214
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of · PDF fileRientrate in voi stessi, come fece il figliol prodigo che riconobbe di aver peccato...

  • 4.01.2018 h 14:08 Di Redazione

    Alia, da luned 8 gennaio raccolta degli alberi di Natale area fiorentina

    Cinque le ecostazioni dove possono essere portati. Ben spezzato anche nel sacchetto del porta a porta

    FIRENZE - A partire da luned 8 gennaio e fino a luned 15 gennaio gli abeti rossi di Natale possono essere consegnati direttamentedai cittadini presso una delle cinque Ecostazioni di Alia attrezzate, cos da essere avviati alle biocelle di compostaggio di CasePasserini ed essere trasformati in ammendante compostato.

    Queste le Ecostazioni dove portare gli alberi di Natale: via di Campigliano 59 a Bagno a Ripoli; via di Pratignone a Calenzano; viaCassia per Siena 27 a San Casciano; via Charta 77 angolo via Newton a Scandicci; via De Gasperi 8/d a Sesto Fiorentino.

    Per conoscere gli orari di apertura dellEcostazione pi vicina chiamare il Numero Verde 800-330011 o consultare il sitowww.aliaspa.it (digitando poi il comune dinteresse). Gli orari delle Ecostazioni sono alla pagina webhttp://stage.quadrifoglio.org/oggetti/41016.pdf.

    In alternativa gli abeti rossi possono essere inseriti (spezzati) nei cassonetti per rifiuti organici (coperchio marrone) o nelle isoleinterrate (torretta per lorganico). Se si scelgono i cassonetti stradali o gli interrati, importante non lasciare gli abeti appoggiatiallesterno dei contenitori o sulle piattaforme.

    Nei comuni dove attivo il servizio porta a porta, labete - ben spezzato e inserito nel sacco o nel bidoncino - pu essereconsegnato il giorno di ritiro dellorganico (analogamente a quanto fatto con le potature).

  • 31.12.2017 h 10:19 Di Redazione

    Turismo, dalla Regione tre milioni e mezzo per la promozione in Toscana

    Approvato il Piano Operativo di Toscana Promozione Turistica: 76 iniziative in programma

    FIRENZE E TOSCANA - Approvato dalla giunta regionale il Piano Operativo delle attivit di promozione economica e turistica diToscana Promozione Turistica per il 2018 confermando lo stanziamento di quasi 3,5 milioni di euro gi previsto dal Piano dipromozione economica e turistica approvato a fine luglio scorso.

    "Il Piano commenta l'assessore regionale al turismo e alle attivit produttive Stefano Ciuoffo ha come punto di partenza ildocumento strategico Destinazione Toscana 2020' che al suo interno contiene le leve strategiche per una crescita sostenibile econsapevole del turismo regionale: la nuova legge, le motivazioni di viaggio, la capacit di accoglienza, il potenziamentodell'identit territoriale, le nuove forme di narrazione, lo sviluppo dei canali online. Agiremo su questi fattori, insieme a ToscanaPromozione Turistica e alle realt locali, partendo dalla consapevolezza che il brand Toscana pu diventare elemento cruciale percreare ricchezza e dare dignit ai territori".

    Il Piano Operativo viene redatto sulla base del Piano di promozione economica e turistica e recepisce le priorit programmaticheper la promozione turistica contenute all'interno del documento strategico Destinazione Toscana 2020' che a sua volta individuamodalit e criteri attraverso i quali dare attuazione agli indirizzi programmatici previsti dal PRS 2016-2020. Le risorse assegnateper lo svolgimento delle attivit di promozione turistica per il 2018 ammontano a 3 milioni 423 mila euro e comprendono quelle

  • stanziate per lo svolgimento delle attivit che riguardano il POR FESR 2014-20, pari a 2 milioni 625 mila euro.

    Sono 76 le iniziative promozionali previste nel Piano per il 2018, per un investimento totale di 8,5 milioni di euro. Tra gli eventi piimportanti per il prossimo anno si segnalano DUCO, workshop del segmento lusso, in programma a Firenze dal 12 al 13 marzo;l'Adventure Travel World Summit, a Montecatini dal 15 al 18 ottobre e che porter in Toscana 750 dei principali operatoriinternazionali di settore. Meritano una segnalazione anche lo Shopping Tourism Forum di novembre, gli eventi culturali per ilturismo ed i progetti integrati per il territorio.

    Il Piano Operativo prevede 4 linee di intervento: eventi mirati (assegnati 800 mila euro), tra cui appuntamenti B2B sul territoriotoscano ed eventi rivolti allo sviluppo del turismo sostenibile e digitale; progetti di sviluppo prodotti (800 mila euro), tra cuipromozione di prodotti consolidati ed emergenti e progettazione di prodotti esperienziali ed innovativi; progetti di sviluppo mercati(800 mila euro), comprendenti attivit di presidio del mercato nazionale e di mercati consolidati e lo sviluppo di nuove rotte;attuazione di strategie regionali di sviluppo territoriale (1 milione 23 mila euro), tra cui azioni di sviluppo e presidio dei prodottituristici territoriali, promozione dell'immagine e dei brand territoriali, valorizzazione delle autenticit.

  • 5.01.2018 h 09:50 Di Redazione

    Il futuro urbanistico del comune di Greve in Chianti arriva alla sua svolta finale

    Dopo gli incontri con i cittadini, luned 8 gennaio seduta della commissione. Poi sui banchi del consiglio comunale

    GREVE IN CHIANTI - Lo strumento urbanistico di Greve in Chianti arriva al suo momento centrale.

    La documentazione che contiene e delinea le prospettive future del territorio sar disponibile dalla prossima settimana a seguito della seduta dellacommissione urbanistica, in programma luned 8 gennaio.

    La documentazione si compone del materiale relativo al piano strutturale, al piano operativo e alle carte della pericolosit idraulica sismica egeomorfologica. Sono state cinque le sedute della commissione urbanistica che hanno preceduto la redazione del lavoro, gi depositato in Comune.

    Il lavoro, complesso e articolato - dice il sindaco Paolo Sottani - finalizzato alla definizione dei contenuti e delle previsioni dello strumentourbanistico scaturisce da un percorso di coinvolgimento che ha concretamente reso partecipi alla discussione cittadini, consiglieri e professionisti.Un ciclo di incontri durato diverse settimane, a cavallo tra ottobre e dicembre, al quale hanno partecipato i tecnici del gruppo che hanno illustrato gliargomenti generali dello strumento. E stata uniniziativa molto apprezzata.

    Lo strumento urbanistico prossimo al varo del consiglio comunale che si terr nei prossimi giorni. Nel corso della prima seduta dellanno ilparlamentino grevigiano proceder alladozione del documento.

    Dopo la pubblicazione sul Burt della Regione Toscana prender avvio il periodo della durata di 60 giorni per le osservazioni allo strumentourbanistico.

  • 4.01.2018 h 11:25 Di Matteo Pucci

    Rubato il bambino Ges dal presepe in piazza Landi a Strada in Chianti

    Appello scritto su un cartello: "Siete pregati di riportarlo in chiesa. Avete moritificato un paese intero"

  • STRADA (GREVE IN CHIANTI) - Il presepe a Strada in Chianti proprio al centro della piazza principale del paese, piazzaLandi, Sotto l'albero di Natale.

    Purtroppo mani ignote hanno portato via il bambinello, per un atto cos senza senso e vile da indignare gran parte della comunitstradese.

    RUBATA - La statua del bambinello dal presepe di Strada in Chianti

    Adesso il presepe senza il suo Ges, e nella capanna sono comparsi due cartelli. Nel primo si legge: "Non so perch stato fattoun gesto cos meschino... soprattutto quando le festivit sono giunte quasi al termine. Se la cosa ti ha fatto cos tanto piacere tidiverti veramente male, perch hai solo mortificato un paese intero che crede nel buon senso delle persone".

    Poi, sotto, nello spazio lasciato vuoto dam bambinello scomparso, il secondo appello. Che mira a una "redenzione": "Siete pregatidi riportare il Ges Bambino in chiesa. Ricordatevi con gli uomimi a volte la potete fare franca con Dio no. Accogliete il suoperdono finch siete in tempo. Rientrate in voi stessi, come fece il figliol prodigo che riconobbe di aver peccato (Vangelo di Luca,15, 11-32). Leggete il finale, bellissimo...".

  • la cementeria Sacci di propriet di Italcementi

    Ora fa parte di una struttura industriale con 6 cementerie a ciclo completo, 8 centri macinazione, 13

    cave...

    GREVE IN CHIANTI - Italcementi acquisisce Cementir Italia, consolidando la propria leadership

    produttiva e di mercato in Italia. Ed una buona notizia anche per tutto il Chianti.

    Marted 2 gennaio Italcementi ha perfezionato lacquisizione di tutte le attivit italiane di Cementir

    Holding, consistenti in una struttura industriale formata da 5 cementerie a ciclo completo e 2 centri di

    macinazione, oltre che un network di terminal e impianti di calcestruzzo attivi sul territorio nazionale. La

    transazione si conclusa a fronte di un corrispettivo di 315 milioni di euro.

    Gli asset di Cementir Italia e delle societ interamente controllate CementiSacci e Betontir andranno ad

    aggiungersi alla struttura industriale Italcementi fino a oggi formata da 6 cementerie a ciclo completo, un

    impianto per prodotti speciali, 8 centri di macinazione del cemento, 113 impianti di calcestruzzo e 13 cave

    per inerti.

    "Una tappa storica per la nostra societ - afferma Roberto Callieri, amministratore delegato di

    Italcementi -. Per la prima volta dopo molti anni, torniamo a crescere in Italia, consolidando ancora di

    pi la nostra leadership nel mercato italiano dei materiali per le costruzioni e riaffermando il ruolo di

    primo piano di Italcementi nel panorama industriale nazionale".

    Loperazione stata approvata a novembre dallAutorit Garante della Concorrenza e del Mercato, che ha

    posto alcune condizioni riguardanti la cessione di alcuni impianti (non quello di Testi). Le scelte a tale

    riguardo saranno definite entro i prossimi cinque mesi.

    "A soli 18 mesi dallingresso di Italcementi in HeidelbergCement Group, questo nu